Avere dei denti perfetti è il sogno di tutti noi: chi non vorrebbe avere dei denti come quelli di tante star della televisione o del cinema?

Tuttavia non sempre possiamo permetterci dei costosi trattamenti dal dentista. In questo articolo vi spieghiamo 10 metodi naturali che potete applicare a casa vostra per sbiancare i denti senza spendere una fortuna e senza danneggiare lo smalto.

Prima di elencare i metodi, fate attenzione a questo: i metodi non vanno usati tutti insieme. Sceglietene uno e usate solo quello. Altra precauzione: se avete dei problemi ai denti (carie, infiammazioni etc..) il consiglio che vi diamo è quello ovviamente di rivolgervi al vostro dentista di fiducia prima eventualmente di provare a sbiancare i denti a casa.

Prendersi cura dei propri denti quotidianamente (igiene dentale) è un prerequisito indispensabile affinchè i metodi che qui stiamo per elencare funzionino correttamente.

Cominciamo allora a vedere i rimedi fai da te per sbiancare i denti in modo naturale comodamente a casa tua.

Se invece vuoi provare un prodotto commerciale di grande effetto ti consigliamo di usare Wondercoco

Carbone Attivo

 

Il successo del carbone attivo è piuttosto recente: è un rimedio molto efficace per sbiancare i denti e soprattutto è il metodo naturale tra i più economici. E’ fenomenale come antiossidante perchè agisce rimuovendo tutte le tossine e le macchie superficiali lasciate dal the, dal caffè e dal cibo in genere. E’ stato dimostrato che lavare i denti con il carbone attivo può aiutare a schiarirli di ben tre tonalità. Sono risultati veramenti eccezionali. Quindi, se lo vuoi provare, ecco cosa devi fare:

polverizza una compressa di carbone, mettine un pò sullo spazzolino pulito e bagnato e lavati i denti come al solito. Non impressionarti quando quando denti e bocca saranno completamente neri. I tuoi denti torneranno a brillare più bianchi e luminosi di prima non appena risciacqui.

Se ti spaventa il carbone “grezzo”, prova uno dei Dentifrici al Carbone Attivo.

Dentrifricio e latte in polvere

 

E’ risaputo che il latte e derivati fanno benissimo ai denti perchè contengono calcio e fosforo che favoriscono il rinforzo di minerali dello smalto dei denti. Quindi aggiungere latticini alla dieta quotidiana può aiutra ad avere denti più sani e belli.

Più semplicemente lavati i denti con del latte in polvere combinandolo con il normale dentifricio per ottenere un effetto ancora più efficace. Ecco come fare:

metti un po di dentifricio sullo spazzolino, mettici un pò di latte in polvere e lavati i denti. Ripeti questa operazione per una o due volte a settimana per avere dei denti forti e bianchissimi.

Succo di limone e bicarbonato di sodio

 

Il bicarbonato di sodio rimuove efficacemente le macchie superficiali dei denti. Il limone invece contiene vitamina C che ha proprietà schiarenti. I limoni inoltre hanno proprietà antibatteriche che uccidono i microrganismi che vivono in bocca.

Come fare: mischiate insieme un pizzico di bicarbonato di sodio con alcune gocce di limone. Mischiate per bene i due ingredienti e mette un pò del risultato sullo spazzolino. Lavatevi i denti accuratamente e in poche settimane i vostri denti diverranno bianchissimi. Attenzione però a non utilizzare questo metodo di sbiancamento più di una volta a settimana: questa è la frequenza giusta per utilizzare questo metodo per ottenere lo sbiancamento dei denti senza danneggiare lo smalto

Un metodo alternativo per avere una pulizia più delicata è quello di utilizzare solo il bicarbonato di sodio (senza il limone). In questo caso occorre mescolare un cucchiaino di bicarbonato di sodio con due cucchiaini d’acqua e lavarsi i denti con questo miscuglio. Questa operazione può essere ripetuta per due volte a settimana.

Acqua ossigenata

 

Il perossido di idrogeno è un agente altamente sbiancante, e come tale può essere utilizzato per sbiancare anche i denti. E’ necessario però essere certi che i denti non siano troppo sensibili. Se è così, ecco come fare:

immergi un tampone di cotone nell’acqua ossigenata e strofinatelo delicatamente sui denti. Questo metodo potrebbe danneggiare lo smalto se ripetuto troppe volte. Si consiglia di ripeterno con un frequenza non superiore a due volte a settimana. In alternativa, se non vuoi rischiare di danneggiare lo smalto dei denti, puoi optare per un dentifricio al perossido di idrogeno che puoi trovare al supermercato. Questo tipo di dentifrici agiscono in maniera più delicata pur contenendo il principio attivo dell’acqua ossigenata.

Lievito in polvere e succo di limone

 

Il lievito in polvere elimina le macchie superficiali dei denti mentre il succo di limone come abbiamo già accennato possiede svariate caratteristiche che rendono i denti bianchi. Quindi basta mescolare un cucchiaino di lievito con un cucchiaino di succo di limone appena spremuto. Lavarsi i denti con questo miscuglio e fai attenzione a non farlo agire per più di due minuti (altrimenti al solito si rischia di rovinare lo smalto). I risultati li vedrai dopo un paio di settimane (frequenza settimanale, una o due volte).

Sale marino, succo di limone e dentifricio

 

Un altro ottimo ingrediente per sbiancare i denti in casa è il sale marino che possiede un sacco di minerali (calcio, magnesio e ferro). Il sale marino ha anche proprietà antibatteriche che rinfrescano l’alito e proteggono lo smalto. Come fare:

mescola in una ciotola mezzo cucchiaino di sale marino, del succo di limone appena spremuto e una piccola quantità di dentifricio. Applica poi il miscuglio sui denti e lascialo agire per un minuto circa prima di sciacquare accuratamente la bocca. Ripetere l’applicazione una due volte a settimana.

Succo di limone e acqua

Mischiare insieme in parti uguali acqua e limone: un cucchiaino di acqua con un cucchiaino di succo di limone appena spremuto. Lavati accuratamente i denti con questo miscuglio quindi risciacqua. Lava di nuovo i denti col normale dentifricio. Questa applicazione non va fatta più di una volta a settimana. Ti aiuterà a rendere i tuoi denti di nuovo bianchi e a disinfettare completamente la cavità orale.

Un altro metodo possibile è applicare la miscela di acqua e limone direttamente sui denti e lasciarlo agire come se fosse una maschera per circa 10 minuti. Quindi risciacqua bene. Questo procedimento può essere fatto anche due volte a settimana

Aceto di mele e acqua

 

L’aceto di mele è un ottimo detergente e un disinfettante molto potente che rimuove le macchie e uccide tutti i batteri nocivi della bocca. Dunque, per sbiancare i denti con l’aceto di mele basta diluirne mezzo cucchiaino in un bicchiere d’acqua. Utilizza quindi questo colluttorio fatto in casa ogni mattina prima di lavarti i denti: l’uso quotidiano non darà problemi perché l’acqua bilancia l’acidità dell’aceto.

Un altro metodo altrettanto efficace è quello di applicare l’aceto di mele direttamente sui denti lasciandolo agire per circa 5 minuti per poi fare dei risciacqui abbondanti con l’acqua. Attenzione però che l’aceto di mele non diluito si può applicare non più di una volta a settimana perché altrimenti lo smalto dei denti si potrebbe rovinare.

Fragole

 

Oltre ad essere un frutto delizioso, le fragole possono essere utilizzate per schiarire i denti perchè sono acide. Il modo più semplice per realizzare uno sbiancante alle fragole è prenderne una bella matura, schiacciarla con un cucchiaio e lavarsi i denti per alcuni minuti per eliminare le macchie gialle. Da ripetere non più di una volta al mese.

Volendo si può aggiungere alla fragola schiacciata mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio, mescolare bene. Immergete poi lo spazzolino nella miscela, lavarsi i denti e lasciare agire per circa 5 minuti. Risciacquare normalmente con acqua. Da ripetere una o due volte a settimana.

Dentifricio, sale, bicarbonato di sodio e succo di limone

 

Come abbiamo visto, è già perfetto utilizzare questi potenti rimedi singolarmente. Ma perché non combinarli tutti insieme per creare un rimedio ancora più potente? Certo all’inizio di questo articolo abbiamo detto di non combinarli tutti insieme ma la combinazione specifica che vi stiamo per dire darà i suoi risultati perchè mischiamo insieme ingredienti mantenendo un perfetto equilibrio tra componenti acide e componeneti alcaline. Ecco cosa fare:

in una ciotola mescolare un cucchiaio di dentifricio, un pizzico di sale marino, un po di bicarbonato e 4 5 gocce di succo di limone appena spremuto. Lavati i denti con questo mix per 45 minuti e vedrai i risultati in un solo utilizzo. Il trattamento è veramente potente e per questo motivo va ripetuto una volta ogni due mesi. L’effetto è duraturo e quindi non bisogna esagerare per evitare al solito di danneggiare lo smalto.

Conclusioni

Utilizzando uno dei metodi che abbiamo qui elencato ti permetterà di avere finalmente un sorriso perfetto senza spendere una fortuna dai dentisti ma semplicemente utilizzando un metodo naturale per sbiancare i denti a casa tua.

I 10 migliori metodi naturali per sbiancare i denti a casa
Ti è piaciuto il post? Vota per aiutarci a migliorare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.